lunedì, luglio 10, 2006

CAMPIONI DEL MONDO!!!!!!!!

Grosso si prepara al tiro...e una gioia incontenibile raggiunge al cuore tutti gli italiani: CAMPOINI DEL MONDO CAMPIONI DEL MONDO !!!!!!!!!L' ITALIA HA VINTO I MONDIALI. No, non è un sogno e non è neanche un video d'annata dell'82, è successo davvero ieri sera. Un'emozione incontenibile che ci ha reso per una notte tutti immortali.

Ma come ci siamo arrivati? Il mio resoconto si era fermato ai festeggiamenti del dopo Italia-Ucraina, cosa è successo dopo? Abbiamo dovuto vedercela con la Germania padrona di casa!


Germania - Italia 0-2

Il mio invito questa volta viene accettato e la partita si vede da me! E' un rischio perchè se perdiamo questo campo verrà eliminato dalle possibili case-mondiale, però ce la possiamo fare. Sono attese ben 16 persone, la casa è libera e per sicurezza ho ordinato la pizza la mattina stessa dell'incontro. Scendo alle 8 per andare a ritirarla e quando torno trovo un decina di persone che aspettano davanti alla porta. Mangiamo e ci sistemiamo un po' sulle sedie e poltrone e un po' anche per terra. La tensione è altissima. La partita riecheggia scontri più o meno lontani nel tempo. Ci siamo tutti o quasi: mancano il Papera e lo Zeo che non riescono a venire e Caprino e Giorgia che stanno ritardando. La partita inizia, solito gioco un po' lento; dopo 5 minuti però arriva la telefonata del Caprino: ha fatto il botto con la macchina a 200 m da casa!!! Il Ciccio si offre volontario per dare una mano e lo accompagno. E' una vera e propria tragedia!!! Sentire per strada le tv a tutto volume sintonizzate su Rai1 e non poter vedere quello che succede; mi ricorda la scena di Fantozzi che ci siamo visti per scaramanzia prima della partita: "chi ha fatto palo?" Arrivati li osserviamo la macchina mezza distrutta: purtroppo il Capra c'ha torto e sta compilando il cid. Ci perdiamo quasi tutto il primo tempo, per fortuna a pochi passi c'è il cocomeraro dell'Airone che si sta vedendo la partita e nei momenti salienti andiamo li. Pochi, a dire la verità il gioco è abbastanza noioso. Lasciamo la macchina li perchè non si può muovere e arriviamo a casa durante l'intervallo. Il secondo tempo ci da un idea più precisa di cosa è stato il primo: gioco stentato, noia e nervi tesi. Niente da fare si va ai supplementari e anche li sembra che non ci sia modo di segnare: prima un palo che evita un eurogol di Pirlo e poi una traversa clamorosa di Zambrotta.Ebtra pure del Piero accompagnato da un coro di NOOOO. Ormai sembra inevitabile andare ai rigori. E invece a 2 minuti dalla fine GGGGGRRROOOOOOOOOOOOOSSSOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!! La casa quasi crolla. La gioia è incotenibile. Inaspettato e importantissimo forse è il gol più emozionante di tutto il mondiale. Ora bisogna tenere duro solo per altri 90 secondi: ecco, ci attaccano, però recuperiamo la palla, forse ce la facciamo, anzi la palla arriva a del Piero... GGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLL!!!!!!!!!!!!!!!!!! Lo sfottò 2-0 SIAMO IN FINALE!!!!!! Con il Mele lanciamo un paio di fischiabotti tabìnto per festeggiare (di quelli avanzati da capodanno) Ci precipitiamo giù in strada ad urlare (tanto in fretta che chiudo dentro casa il Ciccio e Marta) Poi tutti a Giulio Agricola. Il casino è totale!!! non è neanche paragonabile alle altre volte e nel bordello se ne vedono di cose strane: gente che sale sui camion della monnezza ragazze fanno degli strip improvvisati sulle auto. Incontriamo anche il Tizio!!! Anche Luca Colaneri dell'università sta nella folla: gli faccio notare che a questo punto il 9 c'è la finale e noi il 10 dovremmo dare calcolo3 con Schiaffo!!! Tocca provare a ritardare. Poi tutti al centro. Ci ritroviamo tutti a Piazza San Giovanni. Durante il tragitto mettiamo il CD che ho preparato con "Notti Magiche" e l'Inno. Arrivati in piazza c'è un casino di gente e dopo un po' arrivano lo Zeo, Giada e i cugini. Ci sono più palloni che filano da una parte all'altra della piazza e il Mele non fa altro che prenderli e tirarli (LO PRENDO E LO DO LO PRENDO E LO DO come direbbe Daniele). Il tripudio generale è però rovinato dal fatto che non possiamo fare molto tardi. Siamo tutti sotto esame e io domani devo andare a parlare con Schiaffo all'università se voglio avere una qualche possibilità di godermi in santa pace la finale. Così non ci inoltriamo oltre e ce ne torniamo a casa.

Il giorno dopo la Francia batte i portoghesi. La finale sarà Italia - Francia. Zizu fa paura. Per il resto entrambe le squadre non giocano sta grande partita: forse abbiamo qualche possibilità.

mercoledì, luglio 05, 2006

Foto dei quarti


Le foto dei festeggiamenti dei quarti a Giulio Agricola e a Piazza Venezia

sabato, luglio 01, 2006

I Mondiali fino ai quarti

All'ininizio la mia intenzione era di scrivere sera per sera quello che sarebbe successo nelle varie tane da tifoso dove mi sarei rifuggiato insieme ai mie amici scolastici, visto che come sempre da quando ci conosciamo avremmo visto insieme tutte le partite. Poi a causa degli impellenti esami non sono riuscito a fare nulla fino ad oggi. Vista l'incredibile vittoria di ieri sera che ha fomentato in maniera indicibile un po' tutti, ora riesco a trovare finalmente il tempo per fare il punto della situazione.

Italia - Ghana 2-0

La prima partita del turno a girone che inaugura i mondiali Italiani viene gentilmente offerta da Woods. Inizialmente dovevano venire un po' tutti, tranne il Papera che come al solito si deve fa notà e afferma: "Che ce vengo a fa da Davide, c'ho il televisore 50x50 perchè me la devo vedè insieme a voi sulla tv minuscola", ovviamente non si regola... Anche il Ciriola e il Campo non riescono a venire all'utimo momento e così alla fine siamo (in ordine di sedie-poltrone da destra a sinistra) Bob, io, Woods, Bacillo, Mele, Profeta e consorte. Si gioca la sera, la partita parte lenta ma alla fine il gol italiano la sblocca e tutto va per il meglio. Il bacillo per tutto il tempo è pronto a far partire col cellulare il coro dello stadio quando l'italia centra la porta: poo po po poo po po poo pooo. A fine incontro non ce la sentiamo di festeggiare in strada, non è ancora il momento, il mondiale è appena iniziato e non ci sembra il caso. Ovviamente però non manchiamo di festeggiare dal balcone con quelli del palazzo vicino.


Italia - U.S.A. 1-1
La partita è preceduta da interviste molto taglienti che la rendono molto "cattiva" già prima del calcio d'inizio. Gli statunitensi non si regolano a definirla una battaglia (alloggiando tra le altre cose nella più grande base militare NATO). La data coincide quasi con quella del compleanno del Caprino, così prendiamo due piccioni con una fava e la andiamo a vedere sul suo terrazzo come preludio alla festa vera e propria. Manca solo lo Zeo che è troppo impegnato con le gemelle per poter venire a vedere l'incontro con noi. La partita è un vero e proprio gioco ala massacro. Dopo il vantaggio italiano arriva il pareggio (su autogol di Zaccardo...), il gioco diventa più duro e le ammonizioni si sprecano. De Rossi si comporta da vero napoletano e si becca una sacrosanta espulsione e 4 giornate di squalifica per una gomitata in faccia ad un avversario. dall'altra parte si contano 2 espulsioni. L'ultimo quarto d'ora si gioca in 10 contro 9 e l'Italia pone un vero e proprio assedio agli U.S.A. ma non riesce a fare gol e ci becchiamo così un solo punto. La serata si trasforma in una rosicata tremenda, mitigata poi dall'arrivo dello Zeo e cugini.


Rep. Ceca - Italia 0-2

Per questo incontro si decide di andare tutti dal Mele che ha la casa libera (e un bandierone di 6 metri!!!). A vederla ci sono un po' tutti. La tensione è palpabile, non dobbiamo perdere o siamo fuori. In contemporanea si gioca l'altro incontro del girone, che potrebbe essere rilevante in caso di pareggio. Non c'è bisogno: la partita è più agevole del previsto e si conclude in bellezza dopo il solito avvio lento e macchinoso. Il giorno dopo ho un esame, fa caldo e alla fine ci siamo solo qualificati per gli ottavi, quindi non si festeggia se non con una partitella la sera, tanto per scaricare i nervi.


Italia - Australia 1-0

Si torna tutti da Woods per questo appuntamento pomeridiano degli ottavi. La formazione degli spettatori questa volta è: Ciriola, Simone, io, Woods, Caprino, Mele, Profeta e consorte. Si teme per l'arrivo in ritardo del Mele impegnato a scrutinare per il Referendum, però alla fine è il primo ad arrivare (fine votazione 15, fine scrutinio 16.10, un record). Il Campo invece, anche lui impegato col referendum, non ce la fa ad arrivare. Il Ciccio, all'università per una lezione non riesce a venire, il professore però ha montato un megaschermo in aula e riesce a vederla li. La partita viene impostata dall'Italia sullo schema di una noia mortale. La nostra tecnica di catenacciari risulta abbstanza efficace, la partita però non si sblocca dallo 0-0. Pur non avendo un minimo di tecnica gli australiani hanno un gioco molto fisico e potente che ci mette in difficoltà quando rimaniamo in 10 per l'espulsione di Materazzi all'inizio della ripresa. Soffriamo fino alla fine (stile Pizzul) salvandoci su azioni da gol australiane una dietro l'altra. Ormai certi di andare ai supplementari sfiancati dall'assedio australiano succede l'impensabile: al 92° Grosso viene atterrato in area dopo aver driblato due difensori. Il fallo non è proprio evidente e si potrebbe anche affermare che abbiamo rubato come pochi, però ci danno il rigore. Piccolissimo!!!!!!!!!! Tempo ormai scaduto: se segnamo abbiamo vinto altrimenti si va ai supplementari. Si incarica della massima punizione il Bimbo. Palptazioni a non finire, "voi vedè che prova a fa er cucchiaio???". Inquadrature infinita stile Sergio Leone dello sguardo di Totti... tiro... GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL. Tutta l'Italia esplode in un solo grido: CE L'AVEMO PICCCCOOOOOOLLLOOOOOOOOO!!!!!!!!!! In questo caso non si può non festeggiare, così tanto per iniziare si va sotto casa del Campo, che però non risponde. Verremo a sapere solo dopo che aveva avuto un colpo di sole ed era febricitante. Il Ciriola e Simone se ne vanno perchè il giorno dopo hanno un esame. Allora il Mele accompagna me Woods e Caprino in giro per il quartiere a sbandierare e a strombazzare. In prossimità di Don Bosco dove è stato montato un maxischermo becchiamo su radio rock l'inno nazionale! Poi incontriamo un bel gruppetto di gente all'incrocio di Giulio Agricola con la Tuscolana: i peggio coatti!!! dopo un oretta il clacson è scarico e noi siamo sgolati e ce ne torniamo a casa.


Italia - Ucraina 3-0

Per la partita dei quarti ci dividiamo in due gruppi: Woods con Guendalina e il Campo decidono di andare a piazza Don Bosco. Tutti gli atri invece si ritrovano da Ciccio. Il programma è di mangiare una pizza prima dell'inizio della partita, però il propietario di casa con le pizze tarda, ed entriamo appena in tempo per l'inno. Si vede subito che l'Italia ha un altro ritmo di gioco e infatti dopo appena 6 minuti arriva il gol di Zambrotta. Non solo tutti igiocatori sembrano dare veramente il massimo e si vedono alcune giocate veramente spettacolari. Anche in difesa facciamo un figurone con alcune parate particolarmente salde di Buffon. Zambrotta ci salva anche da un gol fatto, su respinta di Buffon già miracolosa. Da quel momenta la porta è stregata. Sheva prende anche una traversa che poteva riaprire la partita. Nel secondo tempo finalmente si sveglia anche Toni, che dopo alcune occasioni scandalosamente fallite nelle altre partite segna una doppietta favolosa. Ormai ci sentiamo sicuri, Totti non lesina i tacchi e i suoi giochi di prestigio e incredibilmente non ci chiudiamo del tutto in difesa e giochiamo bene fino alla fine.

A questo punto scattano i mega festeggiamenti...
Anche nella partita precedente c'era gente per strada a festeggiare, però non è paragonabile al casino per aver passato i quarti. Dopo aver festeggiato un po' dal balcone del Bacillo decidiamo di raggiungere Woods e gli altri che stanno in piazza. Ci sconsigliano di cercare un parcheggio a Don Bosco perchè c'è troppa gente e ci diamo appuntamento alla banca all'angolo tra la Tuscolana e Giulio Agricola.
Decidiamo comunque di passare per la piazza tanto per dare un'occhiata: è quasi vuota, ovviamente si sono riversati a fare BORDELLLOOO proprio dove ci siamo dati appuntamento. Tutto l'incrocio è completamente avvolto da bandiere festanti e non si fa altro che urlare contro gli appena sconfitti ucraini o i futuri avversari tedeschi. Non mancano gli immancabili po po po pooo e tutta la gamma di urli da stadio irrinunciabili in queste occasioni.
Man mano arriviamo tutti. Si iniziano a vedere scene deliranti: Gli autobus dell'MA2 vengono presi dass'alto e alcuni riescono a salire sul tetto. Le macchine vengono fatte passare sotto enormi bandiere e a tratti la strada viene invasa dai tifosi. L'apoteosi arriva poco dopo: nel delirio euforico generale arriva una rombante Ferrari!!! Tutti corrono verso la macchina cercando di toccarla: il Bob riesce ad impugnare per un attimo il volante!! Poi va via, il proprietario deve aver strippato non poco!!!
La notte è ancora giovane e decidiamo di andare a festeggiare al centro. Lasciamo le macchine alla Bocca della Verità e andiamo verso Piazza Venezia: è completamente piena!!! Il colpo d'occhio è incredibile. Qualcuno ha anche portato un pallone, che ora viene tirato a campanile da una parte all'altra della piazza. Tutto il gruppo incita il Campo a conquistare la sfera ma proprio in quel momento viene presa da un carramba. NOOOOOOOOOOO, gioco finito. E invece lo tira anche lui!!! E dopo un po' il Campo riesce nell'impresa e lo agguanta, spedendolo dall'altra parte della piazza con un tiro alquanto penoso...(na ciavattata)
La tappa successiva è Campo dei fiori. Andiamo dal "Baretto", dove fano scioltini tricolori. Poi arriva nache lo Zeo con i cugini. Purtroppo la serata si conclude con alcune cariche della polizia scatenate da alcuni imbecilli che altro non hanno da fare se non lanciare bottiglie. Anche le forze dell'ordine però dovrebbero saperlo che mandare delle pattuglie in quella zona non fa altro che aizzare scontri.
Dopo un paio di corse insieme con woods, ce ne andiamo (io, woods e Campo) sfruttando un passaggio del Caprino.

La proposta di vedere la partita da me, che non è andata per i quarti spero sarà accettata per la semifinale!!!